Romagna, strada di vini

Chiudete gli occhi e lasciatevi avvolgere da un profumo inebriante, l’aroma caratteristico della campagna romagnola, il profumo della Vendemmia: siete nella strada dei vini in Romagna.

Nell’entroterra di Cattolica, la fine dell’estate porta con sé una serie di rituali antichi legati alla terra, come la raccolta e la pigiatura delle uve e delle olive. Questa regione si distingue per le sue dolci colline che si affacciano su una pianura rigogliosa, ricca di prelibatezze eno-gastronomiche.

L’itinerario che vi proponiamo offre la possibilità di esplorare questa terra attraverso la Strada del Vino e dei Sapori, una vera immersione nei borghi più autentici della Romagna meridionale, con un tocco di influenze marchigiane.

Partirete dalla costa, percorrerete i vigneti lungo il fiume Conca, attraverserete boschi selvaggi nella Vallata, per poi fare ritorno al mare. Siete pronti?

Scegliete il mezzo di trasporto che fa per voi: l’auto, ideale per tutte le stagioni, una romantica Vespa o, per i più avventurosi, la bicicletta, che vi regalerà soddisfazioni uniche. Lasciate Cattolica alle spalle e dirigetevi verso San Giovanni in Marignano, borgo noto come il “Granaio dei Malatesta”, per iniziare il tour sulla strada dei vini in Romagna.

Qui, troverete la Fattoria della Bilancia, la Fattoria Poggio San Martino e la Cantina Franco Galli, dove i sapori e i vini della Romagna si fondono in armonia. Dopo questa prima tappa, carichi di energia, vi addentrerete nella Valle del Conca, dirigendovi sulla Strada Provinciale 17 fino al bivio per San Andrea in Casale e San Clemente.

La morfologia del territorio cambia mentre iniziate a salire. Qui è d’obbligo una fermata presso l’azienda agricola Enio Ottaviani e poco più in su presso la Tenuta Biodinamica Mara, entrambe immerse in un’oasi di filari e campi coltivati: una affacciata proprio sul letto del fiume Conca e l’altra con una dolce veduta della valle e del mare.
Sappiamo che non vorreste più muovervi da questo paradiso, ma è tempo di andare.

Sappiamo che vorreste rimanere in questo paradiso, ma è tempo di proseguire. Risalite la strada, poco prima di Osteria Nuova, troverete l’Agricola I Muretti, che anima la campagna tra Montecolombo e Gemmano con il suo agriturismo e la cantina vitivinicola. Ma non è ancora finita: tra aree boschive e campi coltivati, a Gemmano troverete la Tenuta Carbognano, un presidio di tipicità e tradizione vinicola.

È ora di fare marcia indietro: invertite la rotta e dirigetevi nuovamente verso il mare. Fate una breve sosta nel borgo di Montefiore se vi va, poi proseguite verso l’ultima tappa del vostro tour enogastronomico. Tornati vicino a San Giovanni e Cattolica, vi aspetta La Tenuta del Monsignore, il cui simbolo è una delle anfore da vino romane tardo conservate nel Museo della Regina. La tenuta vi offrirà suggestioni uniche, magari al tramonto, e una vista panoramica sul mare e sul Castello di Gradara.

Time

Stile di vacanza: Benessere Food
Consigliato a: Coppie, Sportivi
Tappe Itinerario:
  • Cattolica
  • San Giovanni
  • Morciano
  • Gemmano
Aggiungi a My Cattolica
Rimuovi da My Cattolica